Sferologico

Origini dello Sferologico


ORIGINI DELLO SFEROLOGICO

Sferologico e' una parola che diventa una chiave di lettura per aprire delle porte chiuse e comunicare agli altri un'esperienza, provando a spiegare cio' che non e' spiegabile, ma solo esperibile.

La “logica della Sfera” nel senso che si cerca di raggiungere la circolarita' in ogni movimento, “smussando” gli angoli, che creano interruzioni, blocchi energetici e per fare questo e' necessario lavorare sulle articolazioni, sui tendini e sui legamenti, oltre che sulla muscolatura che deve essere resa piu' sciolta, flessibile e forte, in modo che ogni parte del corpo lavori all'unisono, come un'unita'.

“Tutto parte da un centro per poi tornarvi”, il centro e' il nostro essere, il nostro “stare” in contatto con il corpo, sentirlo, sciogliere le tensioni e allungarlo, mantenendo le posizioni e lavorando sulla resistenza per tonificarlo.

Si parla di educazione nel senso di “tirare fuori” le potenzialita' di ognuno, per questo tutti possono praticare “sferologicamente” perche' si tratta di allenare il corpo e la mente a lavorare insieme, usando ogni tecnica come strumento per migliorarsi, senza identificarsi in ognuna in un movimento continuo.

Sferologico nasce dall'esperienza fatta con piu' discipline che si integrano l'una con l'altra, a seconda delle caratteristiche dello studente, del momento della giornata e della condizione fisica e mentale della persona.

 Torna su